Pensiero positivo: funziona? (Legge di Attrazione)

La Legge di Attrazione è stata un’operazione di marketing molto ben studiata (il libro “The Secret, Il Segreto” ne è un esempio).

Tuttavia non considera un dettaglio che è fondamentale per la nostra reale capacità di manifestare. Condivido qui la mia opinione, raggiunta dopo aver intensamente lavorato su di me e visto molti altri lasciare finalmente andare i loro attaccamenti del corpo emozionale. Spiego però prima i termini.

1. Corpo emozionale: la parte del corpo astrale che contiene le impronte karmiche. In questo livello del nostro essere restano impresse memorie vita dopo vita. L’Ego, identificandosi con le emozioni, è la sua voce.

2. Attaccamento emozionale: la parte della nostra energia che si attacca al corpo emozionale a seguito di un evento di vita o un’esperienza sconvolgente, anche di una vita precedente.

Venendo al dunque, se ci sono ancora di mezzo gli attaccamenti emozionali e condizionamenti culturali inconsci tra il mio proiettare all’Universo e il mio manifestare nella realtà, hai voglia di visualizzare e avere la più forte intenzione, anche se profondamente altruistica. Se il tuo corpo emozionale è ancora incollato a una memoria di quando eri un boia, o quando eri un povero, o quando eri abbandonato, o comunque a una memoria condizionante ancora nel tuo inconscio e contraria a quanto vorresti manifestare, non hai molte possibilità. I risultati saranno scarsi o nulli, o alla meglio che ti vada estremamente faticosi e molto incostanti. E non vedendo risultati veri, eppure desiderando fortemente uscire dal senso di incapacità ad aiutare te stesso e gli altri, cercando disperatamente di vedere per forza un successo manifestato, il tuo buon cuore, generoso per natura, sarà facile preda del tuo ego. Al primo specchietto per le allodole dirai a te e agli altri: “che meraviglia, finalmente ho manifestato”, crogiolandoti totalmente fuori dalla realtà… e magari dopo dovrai aspettare altri venti anni prima che tu ci riesca ancora!

Ho visto molti esempi in proposito ed è proprio per questo che quanto scritto ne “Il Segreto” e descritto nella cosiddetta Legge di Attrazione funziona molto poco. Visto che il corpo emozionale sin quando non è consapevolizzato è melmoso, attaccaticcio come la carta moschicida, la Legge di Attrazione funziona davvero solo con chi ha già acquisito una notevole e consapevole indipendenza e libertà dal proprio corpo emozionale, vale a dire con la minoranza delle persone. Il resto delle cosiddette manifestazioni sono viaggi egoici che si possono definire by-pass mentali o by-pass spirituali, a seconda che l’ego si appropri di più di meccanismi di pensiero razionale o di concetti spirituali: quale ad esempio l’illusione che per manifestare basti la semplice vera intenzione. Vero solo se l’intenzione è pura, vale a dire pulita dagli attaccamenti e condizionamenti inconsci contrari ad essa.

News Deva, Tutte le News